cerca

Domande e risposte sulla Radiofrequenza

Cos'è la radiofrequenza ?

E una metodica innovativa che permette il riscaldamento volumetrico controllato dei tessuti grazie all'assorbimento dell'energia prodotto dalle onde elettromagnetiche


• A cosa serve la radiofrequenza ?

L'aumento di temperatura controllato sui tessuti permette di ottenere vasodilatazione, aumento del metabolismo, scissione metabolica dei grassi, e contrazione dei tessuti


• Quali sono le persone che possono effettuare la radiofrequenza ?

tutti i pazienti con presenza di adiposità localizzata e\o cellulite. E' inoltre indicata in quelli che desiderano ottenere un miglioramento dell'elesticita dei tessuti e una contrazione degli stessi


• Quali sono i risultati che si posso ottenere dalla radiofrequenza ?

specie se associata a dieta ed attività sportiva si può ottenere una significativa diminuzione di volume della zona trattata e un miglioramento dell'aspetto estetico generale e della qualità della pelle


• Quali sono le indicazioni per trattamenti con la radiofrequenza ?

Tutti i tipi di cellulite; adiposità localizzate di addome, fianchi e schiena; Pelli rilassate e atoniche


• La radiofrequenza è dolorosa ?

durante il trattamento si sente un calore da lieve a media intensità;

 

• Quante sedute di radiofrequenza si devono fare ?

a seconda del risultato che si vuole ottenere e della quantità di cellulite e\o grasso presente dalle 4 alle 10 sedute


• Finito il ciclo di trattamenti, con la radiofrequenza è necessario un ciclo di mantenimento ?

Con una dieta corretta e dell'attività fisica i risultati si possono mantenere per anni. Un mantenimento di un paio di sedute all'anno sicuramente aiuta i pazienti meno attenti


• Quanto dura una seduta di radiofrequenza ?

Dai 30 ai 60 minuti a seconda dell'estensione della zona da trattare


• Quali sono le persone che non possono effettuare la radiofrequenza ?

portatori di pace-maker, donne in stato di gravidanza, gravi patologie acute in atto


• La radiofrequenza va associata ad altri trattamenti ?

Non necessariamente


• Quali sono i trattamenti più indicati da associare alla radiofrequenza ?

Cavitazione e linfodrenaggio e\o massaggio manuale o meccanico


• A quale età si possono iniziare i trattamenti di cavitazione ?

generalmente è preferibile dopo lo sviluppo

 

Domande e risposte sulla Cavitazione

 


Cos'è la cavitazione ?
La cavitazione è uno degli effetti prodotti dagli ultrasuoni che, generati a delle frequenze ben precise, viene amplificato al punto da generare l'implosione delle bolle d'acqua nei tessuti

• A cosa serve la cavitazione ?
L'esplosione delle gocce d'acqua nel tessuto adiposo determina, indirettamente, la rottura della membrana cellulare degli adipociti, più sensibile delle altre cellule ai traumi, con conseguente fuoriuscita e metabolizzazione dei trigliceridi da parte delle lipasi presenti nell'interstizio e immissione nel torrente circolatorio

• Quali sono le persone che possono effettuare la cavitazione ?
tutti i pazienti con presenza di adiposità localizzata

• Quali sono i risultati che si posso ottenere dalla cavitazione ?
specie se associata a dieta ed attività sportiva si può ottenere una significativa diminuzione in cm della zona trattata

• Quali sono le indicazioni per trattamenti con la cavitazione ?
adiposità localizzate di addome, fianchi e schiena; sulle gambe va fatta una attenta valutazione del tipo di cellulite presente.

• La cavitazione è dolorosa ?
durante il trattamento si sente un calore da lieve a media intensità; è possibile avvertire un ronzio, fastidioso ma mai doloroso, alle orecchie

• Quante sedute di cavitazione si devono fare ?
a seconda del risultato che si vuole ottenere e della quantità di grasso presente dalle 4 alle 12 sedute

• Finito il ciclo di trattamenti, con la cavitazione è necessario un ciclo di mantenimento ?
Con una dieta corretta e dell'attività fisica i risultati si possono mantenere per anni. Un mantenimento di un paio di sedute all'anno sicuramente aiuta i pazienti meno attenti

• Quanto dura una seduta di cavitazione ?
Dai 15 ai 45 minuti a seconda dell'estensione della zona da trattare

• E' vero che non si possono effettuare più di 40 minuti alla settimana di cavitazione ?
essendo l'eliminazione dei prodotti del metabolismo lipidico renale ed epatica è sconsigliato effettuare più di un trattamento alla settimana

• Quali sono le persone che non possono effettuare la cavitazione ?
portatori di pace-maker, donne in stato di gravidanza, insufficienza epatica e renale, gravi patologie acute in atto

• La cavitazione va associata ad altri trattamenti ?
Non necessariamente

• Quali sono i trattamenti più indicati da associare alla cavitazione ?
Radiofrequenza e linfodrenaggio manuale o meccanico

• A quale età si possono iniziare i trattamenti di cavitazione ?

generalmente è preferibile dopo lo sviluppo